Categoria: poesie

Dal di qua

Invisibile il confine. Al di là ci seinascosta allo sguardo nel tuo mondo segretocon i segreti custoditi nel sacrario del tuo animo. E: chissà quante volte, forse, ti avrò sfioratopercorrendo insieme le strade della vitaperse, senza conoscerci,nella folla snaturata dall’indifferenzae sfiancata dal peso dei propri pensieri. Finché… l’onda della commozioneper una furia assassina che si…

Di EH(?) 25 Novembre 2022 0

La carezza del ricordo

Sempre torna la memoria,senza volare con la fantasia,a cullare la menteaffaticata da un presenteintriso di tristezzaai momenti della fanciullezzaquando vivere e sognareera il solo incrocio da coniugare. E sulle ali del ricordo,con lo scorrere degli annia lenire gli affannie placare ogni disaccordo,ecco risentire il caloredi quella carezzache scalda il cuoreprostrato dagli ingannidi una salmodia su…

Di EH(?) 11 Ottobre 2022 0

Porta stretta e… interdetta

Una parola chiara, una sola,a far da contraltarealla retorica sulle porte aperte. Una sola certezza:la chiave per la salvezzaè nella volontà che converteallo sforzo di disabilitareogni presunzione che consola. Quella porta, apertadal Cuore misericordioso,chiama all’abbraccio fiduciosodella quotidianità sofferta. Porta stretta, molto stretta… E: interdetta a: “voi tutti operatori di ingiustizia!”. (Lc 13,27) (Riflessione sul Vangelo…

Di EH(?) 22 Agosto 2022 0

Il mondo del più forte

Lo formalizzò a tutto tondoil Belli quel famoso edittoche, da che mondo è mondo,da ogni tal qual sovrano è sottoscritto. Lui. È colui che tutto puòe son doloriper chi osa il signornò. Invece: per gli adulatoric’è sempre l’occhio di riguardotipico del cinico e beffardo. Senza averci un qualche titolonon si ha voce in capitolo. Lui…

Di EH(?) 18 Luglio 2022 0

Sulla via dell’indifferenza

Succedeper insania o disegno incomprensibiledi ritrovarsi su una strada impraticabile.Là dove non si intravedeuna via d’uscita dal vicolo ciecoove aleggia solo l’ecodi un dolore sordocalpestato tutt’uno col ricordo. Là dove si aggiranoassenti per quelli che non se ne curanopersone, non invisibili cose,annientate come parti insidiosedei tanti egoche vivono di ripiego. Su quella strada angustas’incrociano solo…

Di EH(?) 11 Luglio 2022 0

Monologo del chicco di grano

Non sono solo. Mi angosciaquesto spazio affollato. E non è una bugia. Non riesco a sentirmi in compagniastretto fra tanti chicchi, senza armonia. Questa vita, che non è la mia,non mi mette allegria. Sembrerà un’idioziama quest’agonianon mi porterà a morirecome nella terra per rifioriree dare un colpo alla carestia. Si fa un gran parlaredi gente…

Di EH(?) 6 Luglio 2022 0

E… non si dà la pace

Parole inflazionatea scongiurare il già accaduto:la morte in culla di un bene mai goduto. Sul campo, nemmeno tanto lontano,è guerracol bollettino quotidianodi uno scenario disumanoconfuso fra le schermaglie dei benparlantisugli opposti fronti dell’ideologia.Un esercito di parolai a far dietrologiasenza accenni di empatiaindifferente ai mesti lai dell’umanità dolente. E… non si dà la pacea quegli esseri……

Di EH(?) 16 Giugno 2022 0

Maledetta ipocrisia!

Spettacolo di gran furore alla fiera delle vanitànessun sospetto di mascherata ambiguitàfugato dall’offerta strillata di ogni mercanzianell’imbroglio di un’occulta afasia. Passo dopo passo, senza guardare in basso,senza distrarsi in tutto quel chiasso,portandosi avanti come un funambolonella propria nullità sempre e solo per calcolo. Incapace di distinguere davanti ad uno specchioil proprio volto svenduto al ferravecchio.E…

Di EH(?) 22 Maggio 2022 0

I miei più affettuosi auguri di “Buon Compleanno” ad Eugenio

Per la vita che è tua Non è quel vuoto a perderescartato con vil disprezzodella dignità da non offenderee senza pagarne alcun prezzo. È la tua vita!Stringila a te con le tue dita.Non lasciarti vincere dalla menzognastrombazzata senza vergogna. Nessuno è più poverodel papavero macchiato di neroeccentrico nell’orgoglioche nasconde l’imbroglio. Vivila questa vitacon la consapevolezza…

Di EH(?) 8 Aprile 2022 3

Come fiori di loto

Non sempre per un gioco innocentepiù spesso per un disegno di menti inquiete,messi alla gognafatti annegare nel fango della menzogna,più non vivono sopravvissuti ad un terremotoalla mercé poi di sciacalli naviganti in Rete. Dimenticati nell’indifferenza avvilente. Brandelli di vite spezzatein acqua fangosa radicaterispuntano a mo’ di fiori di lotoa coprire il vuotodi coscienze accecateda invidia…

Di EH(?) 20 Febbraio 2022 0